VOIT

Fondata nel 1922 da William Voit, l’azienda Usa si dedicò allo sviluppo di prodotti in gomma, in particolare di palle e palloni per lo sport. Nei primi anni “50 iniziò a produrre anche pinne e maschere in gomma, poi nel 1955 autorespiratori a due tubi su licenza U.S. Divers, quali il VR-1 monostadio ed il VR-2 Mariner a due stadi, diventando così una delle prime 5 aziende Usa a produrre articoli per la subacquea, insieme a US Divers, Healthways, Dacor, Swimaster. In quegli anni l’azienda ebbe notevole successo per la pubblicità che le derivò dal fornire attrezzature sub a molti film, in particolare alla serie “Sea Hunt”.
Nel 1957 la Voit Rubber Corporation fu acquistata dalla Amf - American Machine and Foundry, una delle maggiori compagnie Usa nel campo delle attrezzature sportive, rimanendo comunque indipendente. Due anni dopo lanciò il primo erogatore progettato e realizzato al suo interno, il Voit 50 Fathom che si evolse in diverse versioni.

Nel 1962 Voit acquistò la Swimaster, marchio che fu poi il distintivo della linea Amf /Voit Pro. Di questa linea faceva parte lo Swimaster Trieste R22, l’erogatore a due tubi col corpo decisamente più piccolo di qualsiasi altro. Prodotto in due serie tra  il 1966 ed il 1971, fu l’ultimo “due tubi” della Voit, che dall’anno successivo mise a catalogo solo erogatori a singolo tubo. In quel periodo nacquero l’Explorer II ed il famoso Dolphin del 1965 col suo caratteristico secondo stadio quadrato.
Era il 1970 quando Ludovico Mares vendette la sua azienda alla Amf ed a seguito di un accordo commerciale già in quell’anno gli erogatori Voit furono presenti sui cataloghi Amf Mares con i modelli R12 e MR12, presentati insieme al decisamente meno performante Mares Sensor.
All’inizio degli anni “80  Voit scomparve dal campo subacqueo e si trasferì in Messico, dove prosegue tutt’ora la produzione di palloni ed altro per lo sport. Lascia un grande ricordo, che si può riassumere negli oltre 60 modelli e versioni di erogatori a uno e due tubi sempre all’avanguardia per i loro tempi.