news

NOVEMBER 2019

Le NEWS sono ferme da lungo tempo ma il sito nel frattempo è andato molto avanti con i contenuti e non solo. Di recente si è ampliato con il nuovo menu "RARITÁ", destinato ai più impegnati nella ricerca e classificazione delle attrezzature di un tempo. Nel menu ormai classico "PARLIAMO DI..." si trovano invece i documentatissimi articoli tecnico-storici di Maurizio Baldinucci, al top a livello mondiale. Alcuni sicuramente interessanti anche per i meno coinvolti nella subacquea, ad esempio quello intitolato Cinema e autorespiratori.
Chi ama mettere le mani nelle attrezzature trova ora nella sezione "OFFICINA" una documentazione ed un supporto tecnico completo riguardo erogatori e fucili. Sarà continuamente aggiornato con l'inserimento di nuove marche e modelli.
Le stesse NEWS cambiano in parte la loro funzione, ora allargate a scritti e notizie generali di particolare interesse, sia attuali che storiche. Un’iniziativa  per rendere sempre interessante la visita a questo sito anche ai meno appassionati di antiche attrezzature.

Totalmente bilingue italiano-inglese, revisionato ed esteso nei suoi contenuti, il sito resta aperto al contributo di chiunque. Se desiderate partecipare con documenti o con fotografie di vostre attrezzature non già presenti, inviate una e-mail all'indirizzo <info@blutimescubahistory.com> specificando di cosa si tratta. Sarete contattati.
Il sito è vasto e presenta tra l'altro le schede di 800 attrezzature e più di 2.000 immagini, per questo gradirebbe essere guardato da uno schermo grande!
Buona navigazione.

 

°°°°°°°°°°°°

MARZO 2018

Sta avendo un concreto successo la rubrica "Parliamo di....", è aperta a chiunque e ci auguriano che altri collezionisti vogliano approfittarne per divulgare le loro preziose competenze. Intanto è uscito fresco fresco un nuovo articolo di Maurizio Baldinucci, dedicato questa volta al rapporto Cinema-Autorespiratori. Un affascinante connubio in cui si rivivono, attraverso un'accurata narrativa e un'infinità di immagini, scene di film celebri in cui compaiono attrezzature sub storiche accanto ad attori e attrici dal nome famoso.

Riguardo proprio alle attrezzature, il sito ha acquisito di recente alcuni pezzi decisamente rari, quali il precursore di tutti i fucili sub, quel Pulvenis che si pone tra le lance a mano ed i primi modelli con la classica impugnatura inventati a fine anni "30 da Kramarenko. Poi il Mares VicoJet De Luxe in versione acciaio inox, forse prodotto in piccolissima serie o soltanto su ordinazione, probabilmente in concorrenza all'esclusivo SuperTrident della Salvas, primo fucile in acciaio inox offerto in alternativa al Trident normale. Nel settore erogatori va evidenziato il continuo accrescersi dei modelli a due tubi made in Usa che pian piano permettono di ricostruire l'evolversi della serie iniziata col Mistral, in un'escalation di modifiche e nuovi modelli che portano al Royal Mistral marcati soprattutto U.S. Divers e Aqualung, di cui in Europa non si sapeva nulla.

Un'attenzione particolare meritano i cataloghi illustrati dei prodotti sub dei primi decenni, difficili da trovare ma mezzi importantissimi per ricostruire con esattezza il nascere e l'evolversi di attrezzi e strumenti storici, nati tra il 1935 e i primi anni "70. Nella sezione specifica i cataloghi completi sono fino a questo momento 22, scansionati pagina per pagina e scaricabili. Molti altri sono in arrivo, anche di aziende di cui non si aveva notizia.

È impressionante scoprire quante cose siano state messe nel tempo a disposizione dei subacquei, pur fermandoci al periodo in cui era quasi tutto artigianale e le invenzioni geniali si alternavano ad altre quanto meno stravaganti. Parlando di numeri, con il contributo di ormai tanti collezionisti e appassionati le schede tecniche descrittive dei vari prodotti hanno superato largamente le 600; i files dedicati alle datazioni riportano l'anno di origine di 1.100 attrezzature ed altre centinaia sono solo in attesa di essere inserite. Passando alle fotografie, quelle presenti sul sito sono più di 1.500.

Una sezione è rimasta immobile, quella delle Collezioni Particolari, ed è un peccato vista la curiosità che sempre suscitano le cose meno note al pari delle più semplici e scontate presentate seguendo uno schema particolare. Potrebbe anche trattarsi del prodotto più umile, il tubo aeratore o snorkel, mostrandolo in una successione di tipi, modelli, colori che ne raccontino il percorso evolutivo, dal pezzo di tubo del gas utilizzato dai pionieri agli aggeggi sofisticati dotati di valvole e deflettori. Eppoi i coltelli, i gadgets, gli arpioni e le fiocine, altro. Tutto contribuisce ad arricchire la nostra cultura tecnico-storica, o più semplicemente la nostra curiosità, per il periodo avventuroso e affascinante che ha caratterizzato un'epoca subacquea ormai lontanissima. 

 

°°°°°°°°°°°°